COME FUNZIONA IL SENATO DELLA REPUBBLICA

In vista del referendum prossimo venturo guardiamo come funziona, ad oggi, il Senato della Repubblica.

Insieme alla Camera dei Deputati compone il Parlamento Italiano, ed è un’assemblea legislativa.

Sede del Senato della Repubblica è Palazzo Madama, i due rami del Parlamento si rapportano secondo un sistema bicamerale perfetto, cioè svolgono le stesse funzioni, anche se separatamente.

Il Senato è composta da i 315 componenti, eletti da cittadini che abbiano compiuto il 25° anno di età. Possono essere eletti senatori coloro che abbiano compiuto 40 anni. Oltre ai Senatori eletti, fanno parte del Senato i senatori a vita: gli ex Presidenti della Repubblica, di diritto e salvo rinuncia, ed anche fino a cinque senatori di nomina presidenziale, ossia nominati autonomamente dal Presidente della Repubblica per altissimi meriti in campo sociale, scientifico, artistico e letterario.

Il Senato è eletto per un mandato di cinque anni, può essere sciolta dal Presidente della Repubblica.

L’art. 61 della Costituzione prevede che le elezioni per il rinnovo del Senato (solitamente avviene effettuato insieme all’elezioni della Camera) avvengano entro 70 giorni dalla fine della precedente. Il collegio così rinnovato si riunisce entro venti giorni dalle elezioni.

Il Presidente del Senato, oggi Mari Elisabetta Alberti Casellati (FI) è la seconda carica dello Stato. La sua elezione avviene a scrutinio segreto e può richiedere sino a quattro votazioni. Nella prima, ed una seconda eventuale votazione, il quorum richiesto per l’elezione è la maggioranza assoluta dei componenti del Senato (ossia più della metà dei suoi componenti, contando i 315 senatori elettivi e gli eventuali senatori a vita). In una terza votazione è richiesta la sola maggioranza semplice, calcolata in base ai presenti e conteggiando anche le schede bianche. Qualora non si riesca ancora ad eleggere il presidente, si procede alla quarta ed ultima votazione, di ballottaggio tra i due senatori più votati nel corso della terza: è eletto presidente chi riceve la maggioranza relativa dei voti; in caso di parità, prevale il più anziano anagraficamente.

Il Consiglio di Presidenza è presieduto dal Presidente del Senato, ed è composto da:

4 vicepresidenti

3 questori

8 segretari

1 segretario generale (senza diritto di voto)

La composizione è fatta in modo di garantire la presenza di tutti i Gruppi parlamentari, compreso il Gruppo misto, ed il rispetto dell’equilibrio tra maggioranza ed opposizione.

Anche qui sono presenti come alla Camera, le commissioni parlamentari e le giunte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social profiles

Calendario

Luglio 2022
L M M G V S D
« Giu    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Social Media

Pagine