Calenda a braccetto con i 5 stelle

Roma – Mentre la politica italiana era impegnata sulla vicenda Open in Senato, del senatore Renzi, a Roma in Campidoglio, veniva meno la credibilità (e sua presunta superiorità) di Carlo Calenda.

La capogruppo della Lista Calenda Sindaco, Flavia De Gregorio insieme al suo collega Dario Nanni, hanno votato Virginia Raggi, Mov. 5 Stelle, a presidente della commissione Expo 2030. Hanno votato l’ex sindaco dei 5 stelle di cui Calenda quattro giorni fa diceva peste e corna dal congresso di Azione: “non dialoghiamo e non accettiamo il confronto con M5s e Fdi. Il dialogo si fa dai valori comuni”. Ma l’arcano è presto scoperto: Nanni è stato eletto Presidente della Commissione del Giubileo, praticamente uno scambio di favori e poltrone.

Le due commissioni, quella Expo e quella del Giubileo, sono commissioni consigliari costruite ad hoc da Gualtieri per tenersi amiche le due minoranze dialoganti, o i futuri alleati a livello nazionale: Movimento 5 stelle e Azione.

In tutto questo can can fa rumore il silenzio delle opposizioni, il silenzio di sora Meloni che si è appiattita, facendo votare i suoi la Raggi e Nanni: eletti senza i voti dei consiglieri di Italia Viva.

Tutto questo ha fatto scoppiare la polemica tra Italia Viva e Calenda, il quale si mostra sempre più pieno di sè e incapace di dialogo.

Tutto questo ha del meraviglioso. Se non avete nulla da fare durante il giorno, o vi annoiate, seguite Calenda sui social e la giornata prenderà una piega diversa. Un consiglio: fatelo con un buon Americano nel bicchiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social profiles

Calendario

Maggio 2022
L M M G V S D
« Feb    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Social Media

Pagine