Renzi rilancia la petizione online per il Draghi bis e Italia Viva si mobilita. Aperte le sedi di Bologna e Trento. Superate le 85.000 firme.

All’assemblea nazionale di Italia Viva – nel teatro Sala Umberto di Roma – il leader Matteo Renzi rilancia l’appello per il Draghi bis. C’è il sostegno, da parte dei centristi, da Azione a Italia Viva fino alla nuova formazione di Luigi Di Maio, Insieme per il futuro. Ma il leader di IV ha addirittura lanciato una petizione on line. “Siamo e saremo in mobilitazione permanente da qui a mercoledì – ha spiegato l’ex premier – per consentire che Draghi possa andare avanti. Faremo di tutto per avere un Draghi Bis libero dai condizionamenti che affronti le scelte necessarie al Paese”.

“Chiediamo a Mario Draghi di tornare a Palazzo Chigi con un programma chiaro su pochi punti da comunicare in Parlamento, senza ulteriori trattative con le forze politiche di maggioranza e con un governo di persone di sua stretta fiducia. Vogliamo che Draghi guidi l’Italia almeno fino alle elezioni del 2023”. È la petizione online (qui il link per sottoscriverla) lanciata dal leader di Italia Viva Matteo Renzi ha ormai superato le 85.000 firme. “Programma chiaro di pochi punti senza altre trattative di maggioranza. Siamo sconvolti da M5S”.

Dal territorio Italia Viva si mobilita, così un post Facebook Italia Viva Calabria “Firma anche tu la petizione lanciata dal nostro leader Matteo Renzi, #Draghi resti a Palazzo Chigi, sul sito di Italia Viva”. Saranno allestiti banchetti ma soprattutto si apriranno le sedi (orario continuato dalle 11 alle 18) di Trento e Bologna, lunedì 18 e martedì 19 luglio per poter consentire di far firmare la petizione ai cittadini (che hanno difficoltà alla firma on line ma non solo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social profiles

Calendario

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Social Media

Pagine