Molto più di un Maestro

Ieri ci ha lasciato il Maestro Ezio Bosso (1971-2020), pianista, compositore e direttore d’orchestra di fama internazionale. Un musicista dallo straordinario talento che ha saputo affrontare un crudele destino, quello di una grave malattia neurodegenerativa, con una classe e un’allegria che lo hanno reso capace di fare amare la musica classica anche a chi non lo avrebbe mai neanche immaginato.

Queste sue parole: << La musica è necessaria, come respirare. >> ci fanno capire come la musica fosse per lui molto più che l’Arte sublime dei suoni. Mentre il sipario si chiude e ci accingiamo a salutarlo per l’ultima volta, confidiamo che i suoi insegnamenti di musica e umanità possano per sempre riecheggiare nell’aria che ci avvolge.

Ludwig van Beethoven: Piano Sonata Op.27 No.2 – Adagio sostenuto (1° movimento)

(Photo: ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close