Caro amico ti scrivo …

Ghino di Tacco Lun, 24/02/2014 - 23:18

Il vostro caro amico Ghino di Tacco ha appena letto l’articolo di Piero Ignazi sull’Espresso ed è rimasto senza fiato nel leggere un po’ di simpatica mediocrità.  Sembra quasi non voglia capire, o per lo meno non si cala nel moghul politico ... perché se da un lato è logico che dica che Alfano può usare l’Ncd come spina nel fianco di Renzi sulle questioni della nuova visione della società, dall’altro si chiede che fine abbia fatto lo spirito di Todi di un nuovo centro democristiano.  È un po’ ingenuo Ignazi, forse finge di esserlo perché il Governo Renzi è un centrone democomunista e non poteva essere altrimenti.  Già l’aver tolto dal Ministero degli Esteri la Bonino per metterci la signorina Mogherini è emblematico.  Democristianoni di lungo corso, vecchi reggitori di foglietti di forlaniana, anzi meglio di fanfaniana memoria ce ne sono tanti ... tipo il Ministro dell’Ambiente ... persona comunque di livello e di spessore.  Poletti il Ministro del Lavoro è anello di congiunzione tra democristianoni di lungo corso e vecchi compagnoni berlingueriani che vivono nell’ansia della questione morale senza risolverla ... Alfano che farà, cercherà di vivacchiare fino alle europee, poi quando si accorgerà, in uno scenario ipotetico, che politicamente avrà pochi mesi di vita, cercherà un nuovo approdo nella casa del padre, che essendo un diavolo highlander deciderà in base (giustamente) alle sue convenienze tattiche … A quel punto che succederà ... beh l’unico Ghino di Tacco contemporaneo che sono e/o narra le triste italiche per Notizie dal Parlamento, dice che il nuovo Premier verrà dal Nord.  Costui sta governando egregiamente la Lombardia e si porrà come ponte tra nuovi e vecchi berlusconiani.  Si tratta solo di attendere.

 

http://espresso.repubblica.it/sommario