Il Governo Monti e la politica estera: doppia figuraccia a stretto giro di posta

E per fortuna che con il Governo Monti la credibilità dell’Italia all’estero avrebbe dovuto impennarsi a livelli mai più conosciuti dai bei tempi andati di Sydney Sonnino. La vicenda dei fucilieri di Marina (scusate, ma chiamarli “marò”, anche se gergalmente corretto, mi sembra limitativo) dimostra chiaramente, se mai ce ne fosse bisogno, che in politica estera, salvo rare occasioni, il nostro paese conta come il due di bastoni quando briscola è denari.

Leggi tutto  

Pagine