Draghi e Ursula Von Der Leyen: Competitività ma non a scapito di welfare e transizione verde

L’incontro insieme ai commissari UE, a porte chiuse a Jodoigne, località di campagna poco distante da Bruxelles, era formalmente finalizzato a fornire elementi di valutazione
L’analisi dell’ex premier Mario Draghi parte dal 2016. Inizia sottolineando l’importanza di alcuni eventi: l’elezione di Donald Trump, la transizione green nell’agenda dei governi e l’avvento dell’intelligenza artificiale. A suo giudizio, «in questo contesto l’economia europea ha fatto registrare un progressivo indebolimento, perdendo slancio e cedendo centralità nelle catene dell’offerta, a beneficio di altri paesi come Stati Uniti e Cina.
Per questo è necessario «definire una roadmap ampia e dettagliata, che identifichi chiaramente priorità, linee d’azione e politiche da mettere in atto nei diversi settori». Un percorso che va basato «su un’analisi accurata dei dati». Quindi la sua relazione sarà «il più possibile aperta: all’ascolto di tutti gli stakeholder rilevanti, ai contributi di tutti coloro che siano interessati a darne, aperta alla ricerca di soluzioni incisive e ambiziose».
La presidendente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyer ringrazia l’ex premier con un tweet: “Grazie caro Mario Draghi per l’eccellente scambio odierno con il Collegio sulla competitività dell’Ue. Abbiamo discusso di molte sfide e dimensioni politiche. Attendo con impazienza la tua relazione per contribuire a far avanzare il dibattito su come rafforzare l’economia dell’Ue”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social profiles

Calendario

Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  

Social Media

Pagine