ELEZIONI COMUNALI BOLOGNA. HA VINTO LEPORE, HA PERSO LA CITTÀ

Bologna – Si sono tenute lo scorso fine settimana le elezioni per il sindaco di Bologna. San Petronio non ha fatto il miracolo, o forse si. L’elezione di Lepore a sindaco della città servirà ai bolognesi per svegliarsi e capire che più in basso di così non si poteva andare.

L’affluenza alle urne è stata del 51,16%, hanno votato 156.688 elettori, un calo dell’8,44%.

Matteo Lepore ha ottenuto il 61,90% dei voti, mentre Battistini il 29,64%. Molto staccati gli altri partecipati : Marta Collot di Potere al Popolo (2,49%), Stefano Sermenghi il 2%, il No Vax Andrea Tosatto (1,63%), Dora Palumbo di Sinistra Unita (1,59%), Federico Bacchiocchi (0,43%) e Luca Labanti (0,33%).

Ora noi tutti rimaniamo in attesa della nomina degli assessori sperando di non ritrovarci la sardina

Mattia Santori che con ben 2.586 preferenze, è stato il primo degli eletti del Partito Democratico. L’unica anticipazione a noi arrivata è la nomina di Sergio Lo Giudice come capo gabinetto della città metropolitana, perché ricordiamolo Matteo Lepore sarà, ahinoi, anche il sindaco della città metropolitana di Bologna.

Magro risultato per il sindaco di San Lazzaro Isabella Conti. La sua lista, Anche tu Conti, ha ottenuto un magro 5,72% portando a casa due consiglieri di cui una tesserata Pd. Purtroppo il Sindaco Conti non è riuscita a capitalizzare il 40% ricevuto alle primarie con 10.661 voti, perdendo, con il suo sostegno a Lepore, molti elettori (più di 2000) rispetto al giugno scorso.

Un commento alle elezioni arriva anche dal Cardinale Zuppi, che intervistato da Repubblica afferma: “La non politica, che si è espressa in tanti modi negli anni passati ed ora lo ha fatto nell’astensionismo, va combattuta. Dobbiamo fare in modo, soprattutto adesso, che torni la passione per la politica e il primo modo affinché torni è farla bene. Ci vogliono politici che sappiano interpretare il bene di tutti, non assecondare le proprie convenienze a incasso rapido. Uno che ci aiuta a credere nella politica è Papa Francesco, che ne parla come di una forma di amore, l’esatto contrario dell’interesse personale, della vanità“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social profiles

Calendario

Luglio 2022
L M M G V S D
« Giu    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Social Media

Pagine