LA CORTE COSTITUZIONALE

La Corte costituzionale è il più importante organo di garanzia costituzionale.

I suoi compiti sono di:

– verificare la conformità alla Costituzione delle leggi, statali e regionali, e degli atti aventi forza di legge (controllo di legittimità costituzionale);

– dirimere conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato, tra lo Stato e le regioni e tra le Regioni stesse;

–  giudicare sulle accuse promosse nei confronti del Presidente della Repubblica;

–  verificare l’ammissibilità dei referendum abrogativi.

La Corte è costituita da 15 giudici, la cui elezione è così suddivisa: 5 sono scelti dal Parlamento, 5 dal Presidente della Repubblica e 5 da tre collegi di cui fanno parte le più importanti magistrature. Il mandato dura 9 anni. I giudici della Corte eleggono il  Presidente della Corte costituzionale, con funzioni di coordinamento e mandato triennale. Dal 18 dicembre 2020, il Presidente è Giancarlo Coraggio.

È nota anche con il nome informale di Consulta a causa della sua sede, il palazzo della Consulta, a Roma.

La Corte:

– giudica le controversie relative alla legittimità costituzionale delle leggi e degli atti aventi forza di legge, dello Stato e delle Regioni;

– risolve conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato, su quelli tra lo Stato e le Regioni e tra le Regioni;

– si esprime sulle accuse promosse contro il Presidente della repubblica, a norma della Costituzione;

– giudica l’ammissibilità dei referendum abrogativi di leggi ordinarie esistenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social profiles

Calendario

Gennaio: 2022
L M M G V S D
« Dic    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Social Media

Pagine