Assemblea Italia Viva Alto Reno e Appennino bolognese

Riceviamo e pubblichiamo dal Responsabile Comunicazione di Italia Viva Bologna, Rosalino Bove, la nota di Alessandro Cavazza e Mirca Risi, coordinatori di Italia Viva Alto Reno e Appennino Bolognese

Grande interesse ha riscosso l’iniziativa “Considerazioni e proposte per la gestione post pandemica nel sistema produttivo della Valle del Reno” con la partecipazione di istituzioni, parti sociali, imprese e tanti cittadini collegati attraverso la piattaforma zoom.  Con l’incontro del 4 marzo Italia Viva Alto Reno e Appennino Bolognese ha avviato un ciclo di assemblee pubbliche per costruire in maniera condivisa il percorso di ripresa e rilancio del territorio della Valle del Reno dopo l’emergenza Coronavirus.

Anche se purtroppo ci troviamo nel pieno della terza ondata del virus bisogna saper guardare avanti.  Gli interventi hanno evidenziato come la pandemia abbia impattato duramente sull’economia locale e ancora più duramente sull’occupazione, già colpita dalle crisi di aziende importanti, e gli effetti saranno ancora più evidenti quando cesserà il blocco dei licenziamenti. Tuttavia, ci sono aziende locali, come Basf e 3D4MEC, che investendo in ricerca e grazie ad un’attenzione al capitale umano e alla filiera stanno crescendo e affrontando nuove sfide.

Le parole chiave per la ripresa e lo sviluppo emerse sono innovazione, competenze digitalizzazione, investimenti in infrastrutture, credito per le imprese, ma anche riforma degli ammortizzatori sociali e sostegno all’occupazione giovanile e femminile.

Per rilanciare l’economia e sostenere l’occupazione nel nostro territorio servono investimenti strategici, investimenti che potranno essere sostenuti se saremo in grado di intercettare le risorse ingenti del Recovery Fund e delle politiche di coesione e per lo sviluppo rurale dei Fondi europei che nel prossimo periodo affluiranno nel nostro paese e che ammontano complessivamente a quasi 300 miliardi di euro.

E per farlo Italia Viva propone un’azione sinergica che coinvolga istituzioni, parti sociali, imprese, e società civile, un Patto per lo sviluppo dell’Appennino che indirizzi le scelte strategiche per il nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social profiles

Calendario

Aprile: 2021
L M M G V S D
« Mar    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Social Media

Pagine