Disfatta per Basket City: Fortitudo e Virtus perdono entrambe

Un weekend cestistico drammatico, sportivamente parlando, per le due compagini bolognesi. La Effe non riesce a proseguire la striscia positiva dopo la convincente vittoria casalinga su Trento e cade in volata 89-86 a Sassari contro la Dinamo dell’ex Pozzecco; a sorpresa perdono anche le V Nere, alla seconda sconfitta consecutiva, questa volta contro Reggio Emilia dell’ex coach biancoblù Antimo Martino, per 67-77.

Si ferma ad una tripla di distanza la Fortitudo nella trasferta sarda. Non bastano un magico Banks (23 pt.), un ottimo Aradori (20 pt.) e un dominio durato ben oltre tre quarti di gioco per espugnare il PalaSerradimigni . Aquila sempre avanti durante la gara, fermata però nell’ultimo periodo dalla grande lucidità del play sardo Spissu (22 pt.) e dalle rispettive uscite dal campo di Totè, Happ e Banks per 5 falli, oltre all’infortunio di Whiters. Senza più timeout a disposizione per Sacchetti e un quintetto ormai ridotto all’osso, la palla del possibile overtime finisce sulle mani del capitano Stefano Mancienelli, che si spegne però sul ferro. Tanta sfortuna e una grande occasione sfumata per i Biancoblù, alla terza sconfitta stagionale, ben al di sotto delle aspettative e dei pronostici. Risultato alla fine quasi inevitabile, man mano che la Fortitudo vedeva nell’ultimo quarto i propri giocatori terminare anzitempo la partita. Da annotare la grande precisione ai tiri liberi per Sassari, con un clamoroso 30 su 33 (91%), contro il 7 su 11 degli ospiti.

Cade ancora la Virtus, questa volta sotto i colpi di Reggio Emilia per 67 a 77. Alla Segafredo Arena, nonostante una grande partenza dei Bianconeri e un controllo totale del primo quarto di gioco, gli ospiti trovano il colpaccio nel derby. Già all’intervallo lungo infatti l’UnaHotels si ritrova avanti di due lunghezze e, dopo un terzo periodo giocato punto a punto, riesce perfino ad avere la meglio sui padroni di casa, con un distacco di ben 11 punti. Virtus che perde nell’ultimo quarto Teodosic (9 pt.) per espulsione e viene presa d’assalto dalla grandissima prova dell’ex di turno Baldi Rossi (18 pt.) e dalle giocate di Brandon Taylor (19 pt.) e Joshua Bostic (17 pt.); non bastano alle V Nere i 18 pt. di Giampiero Ricci, i 13 di Gamble e un 63% ai tiri liberi. Mentre si rammarica Djordjevic per la sua squadra travolta nel finale da tanto nervosismo, sorride ed esulta invece il coach di Reggio Emilia, Antimo Martino, che in classifica raggiunge proprio la squadra di Bologna. In ottica playoff l’inarrestabile Olimpia, vincente contro Roma, mantiene il primato e dista ora 4 lunghezze per la Virtus.

TABELLINI:

Banco di Sardegna Sassari – Fortitudo Lavoropiù Bologna 89-86 (25-23; 38-43; 60-68; 89-86)

Dinamo Sassari: Spissu 22, Bilan 18, Treier, Pusica 4, Kruslin 6, Devecchi, Re ne, Burnell 15, Bendzius 12, Gandini NE, Gentile NE, Tillman 12. All. Pozzecco.

Fortitudo Bologna: Banks 23, Aradori 20, Mancinelli 1, Dellosto NE, Fletcher 7, Palumbo NE, Fantinelli 9, Happ 9, Withers 10, Totè 7, Sabatini. All. Sacchetti.

Virtus Segrafedo Bologna – Unahotels Reggio Emilia 67-77 (24-18; 42-44; 57-56; 67-77)

Virtus Bologna: Tessitori 4, Abass 4, Pajola, Alibegovic 7, Markovic, Ricci 18, Adams 6, Hunter 4, Weems 2, Nikolic NE, Teodosic 9, Gamble 13. All. Djordjevic.

Reggio Emilia: Bostic 17, Candi 7, Baldi Rossi 18, Porfilio NE, Taylor 19, Giannini NE, Elegar 3, Johnson 3, Bonacini, Diouf, Blums, Kyzlink 10. All. Martino.

A cura di Roberto Giusti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social profiles

Calendario

Novembre: 2020
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Social Media

Pagine